un progetto per la milano romana: ampliamento del museo

archeologico presso l’ex monastero maggiore

2003 - 2006



Il rapporto tra monumenti, rovine e vita quotidiana è una questione che, come dice Giorgio Grassi sembra improponibile oggi, anche se l’incuria e il degrado del nostro patrimonio monumentale sono sotto gli occhi di tutti. Il moltiplicarsi degli scavi e delle scoperte archeologiche, e la crescente importanza della dimensione sotterranea delle città europee, hanno prodotto un sistema diffuso di cicatrici e di ferite, che testimoniano il grave dissidio tra sistemazione architettonica, esigenze di scientificità della conservazione e proseguimento delle campagne di scavo. Dove proseguire gli scavi? È possibile intendere lo scavo come momento evocativo della città antica e fondativo di quella contemporanea?
La città di Milano e in particolare il caso specifico dell’area dell’antico circo romano rappresentano un esempio concreto e reale per poter costruire un ragionamento sulla città contemporanea e sulla presenza dell’antico nella città moderna.

(segue)

progetti di trasformazione urbana urbAM

Architettura Area MetropolitanaAAM_homepage.html
(back)
urbAM.htmlurbAM.htmlshapeimage_2_link_0

1   2    3

urbAM

archiAM

intAM

structAM